Opera i Filharmonia Podlaska – Europejskie Centrum Sztuki w Białymstoku imienia Stanisława Moniuszki

PROGETTO „QUO VADIS a ROMA”

PL – collegamento alla versione polacca


Teatro Palladium Piazza, Lunedi 25.10.2021,
TADEUSZ BAIRD Quattro Sonetti d’amore di Shakespeare per baritono e orchestra
OTTORINO RESPIGHI Antiche Arie e Danze, Antiche Arie e Danze, suite n. 3 per orchestra d’archi
WOJCIECH KILAR Valzer dal film La terra promessa di A. Wajda (trascrizione per orchestra d’archi A. Duczmal)
WOJCIECH KILAR Orawa per orchestra d’archi
Robert Gierlach, baritono
Orchestra dell’Opera e Filarmonica di Podlasie
Massimiliano Caldi, direttore

Magdalena Gajl – Ballando nella nostalgia


Opera i Filharmonia Podlaska w Białymstoku, 30.09.2021r.
FELIKS NOWOWIEJSKI Quo vadis op. 30, oratorio per voci solo, coro misto, organo e orchestra

Orchestra e Coro dell’Opera e Filarmonica di Podlasie
Massimiliano Caldi – direttore
Wioletta Chodowicz – soprano
Robert Gierlach – baritono
Wojciech Gierlach – basso
Rafał Sulima – organo
Violetta Bielecka – preparazione del coro

Magdalena Gajl – Quo vadis? Quo vadis

 

Sul progetto
Il progetto intitolato „Quo Vadis a Roma” è realizzato nel quadro del Programma “Kultura Inspirująca” [Cultura Ispiratrice] del Ministero della Cultura, del Patrimonio Nazionale e dello Sport.
Nasce dalla collaborazione tra l’Opera e Filarmonica di Podlasie e l’Associazione Roma Tre Orchestra di Roma, con il supporto organizzativo dell’Istituto Polacco di Roma e il sostegno finanziario dell’Ufficio del Presidente della Regione Podlasie, e comprende la registrazione e la trasmissione dell’esecuzione di una delle più importanti opere di Feliks Nowowiejski „Quo Vadis” op. 13 oratorio per soprano, baritono, coro misto, orchestra sinfonica e organo, oltre che il concerto nel Teatro Palladium a Roma, eseguito dall’Orchestra dell’Opera e Filarmonica di Podlasie con un programma di compositori polacchi e italiani.

Lo scopo principale del programma „Kultura Inspirująca” è quello di promuovere la musica polacca all’estero. Nel seguirlo si è deciso di scegliere l’opera di Feliks Nowowiejski, che dai tempi della sua prima messa in scena nel 1907 conquistò il riconoscimento della critica sia in Europa che nel resto del mondo.

L’Orchestra dell’Opera e Filarmonica di Podlasie e gli eccellenti solisti polacchi: Wioletta Chodowicz, Robert Gierlach e Wojtek Gierlach, sono stati diretti dal direttore d’orchestra italiano Massimiliano Caldi. Il coro è stato preparato da prof.ssa Violetta Bielecka.

La scelta dei suddetti artisti è stata dettata dalla loro ricca carriera artistica e dai numerosi successi su palchi musicali polacchi ed internazionali. Nel 2016 gli artisti hanno registrato il disco con l’opera „Quo Vadis” insieme alla Filarmonica di Poznań e il Coro dell’Opera e Filarmonica di Podlasie diretto da Łukasz Borowicz, che nel 2018 ha ricevuto il premio ICMA.

Massimiliano Caldi è un grande direttore d’orchestra che ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. È stato l’unico italiano a vincere nel 2018 il premio della rivista italo-polacca „Gazzetta Italia” per meriti speciali nella promozione della musica italiana in Polonia e della musica polacca in Italia.

La registrazione di „Quo vadis”, eseguita nell’Opera e Filarmonica di Podlasie a Białystok sarà disponibile in DVD. Prima dell’uscita del disco, la registrazione sarà disponibile in anteprima sui portali internet dei Partner del progetto.

Lo step successivo del progetto prevede il concerto al Teatro Palladium a Roma nell’interpretazione dei musicisti dell’Orchestra dell’Opera e Filarmonica di Podlasie con la partecipazione del solista Robert Gierlach, diretti da Massimiliano Caldi.

Il concerto sarà preceduto dall’introduzione del direttore d’orchestra e la breve presentazione in anteprima del film dalla registrazione di „Quo Vadis”.

ARTISTI

Il progetto „Quo Vadis a Roma” è finanziato dal Ministro della Cultura, del Patrimonio Nazionale e dello Sport della Repubblica di Polonia nel quadro del programma „Cultura ispiratrice”.

Feliks Nowowiejski QUO VADIS – registrazioni, 30.09.2021, Białystok, Photo. Michał Heller (OiFP)

W celu świadczenia usług na najwyższym poziomie stosujemy pliki cookies. Kontynuując użytkowanie strony bez zmiany ustawień przeglądarki internetowej, których możesz dokonać w każdym momencie oznacza, że wyrażasz zgodę na stosowanie plików cookies. Szczegółowe informacje dotyczące przetwarzania i ochrony danych osobowych oraz plików cookies znajdują się w naszej Polityce prywatności.